NATIONAL TROPHY OFF ROAD A MASSA MARITTIMA GIROLAMI E’ SUBITO LEADER

Spoleto – Non poteva esserci esordio migliore per il neonato National Trophy Off Road, il challenge enduristico organizzato dal Moto Club Spoleto che ha esordito domenica scorsa a Massa Marittima in provincia di Grosseto in concomitanza con la prima prova del Campionato Toscano di Enduro. La gara è stata perfettamente organizzata dal Moto Club Massavetennensis su un percorso molto tecnico e selettivo che ha visto oltre 200 piloti misurarsi su un tracciato lungo circa 70 chilometri, ripetuto tre volte e comprendente sei prove speciali.

 

La vittoria assoluta è andata all’esperto veneto Guido Conforti (Yamaha) che ha preceduto i toscani Marco Casucci (Honda) e Lorenzo Massini (KTM).

Buona la prova del laziale Simone Girolami (KTM) portacolori del Moto club Graffignano che ha chiuso dodicesimo assoluto, risultando il migliore dei piloti iscritti al National Trophy Off Road e che si è aggiudicato anche la classifica riservata alla categoria Major.

 

Nella classifica generale del Trofeo, Girolami ha preceduto il viterbese Fabio Scrocca (KTM), l’umbro Martino Vestri (Beta), il viterbese Stefano D’Alessadro che si è aggiudicato anche la categoria Senior e il veneto Roberto Baldaccini, entrambi su Husqvarna, quest’ultimo ha chiuso anche al secondo posto fra i Major.

 

I piloti del National Trophy hanno dominato la categoria Amatoriali, con Stefano Cesaroni e Massimo Rappuoli che in sella alle Beta hanno conquistato i primi due gradini del podio, da segnalare anche il settimo posto di Davide Pellegrini e il tredicesimo di Marco Ciofi, entrambi su KTM

 

Fra gli Junior dietro Fabio Scrocca da evidenziare il secondo posto del pilota Spoletino  Alessandro Pagliacci (Beta) che si conferma sempre di più pilota off road a trecentosessanta gradi.

 

A questa prima prova non hanno preso parte le due punte di diamante del National Trophy, Federico Mancinelli e Roberto Bazzurri, il primo per un improvviso impegno di lavoro e il secondo per un grave lutto familiare che lo ha colpito proprio alla vigilia della gara. Nulla di compromesso per i due centauri umbri visto che il regolamento del trofeo da la possibilità di scartare una prova. Questo vale ovviamente anche per chi volesse iscriversi alla prova successiva e partecipare quindi alle restai quattro gare in programma.

 

Si ricorda che il National Trophy Off Road vanta un ricco montepremi che supera i diecimila Euro a fronte di una quota di iscrizione di soli 390 Euro.

 

Sabato, sempre a Massa Marittima, si è svolta anche la gara di Minienduro che ha visto la vittoria assoluta del toscano Filippo Colarusso (KTM) davanti al giovane pilota del National Trophy Mini Off Road Francesco Giusti (Rieyu). L’altro portacolori del trofeo Leonardo Giusti (KTM) si è classificato decimo.

 

Prossimo appuntamento con il National Trophy Off Road il 12 aprile a Cantalice in provincia di Rieti in concomitanza al Campionato Europeo , mentre i giovani del Minienduro si ritroveranno a Terni il 19 aprile.

 

 

Spoleto 2 marzo 2015

Ufficio Stampa

girolami